Ultimi giorni di sole e di spiaggia

Domenica, ultima giornata estiva, abbiamo potuto fare una bella passeggiata sul lungomare di Sidney che avevamo visitato qualche mese fa. Nonostante fossimo alle soglie dell’autunno faceva ancora un bel calduccio, più di venti gradi, e, come diceva Marcovaldo, avevamo a disposizione “una bella mattina, due ore di tempo” e qualche timido raggio di sole.

IMG_20140921_114848

La spiaggia non si può dire che fosse affollata, anche sulla passeggiata c’erano pochissimi passanti. Questa volta non ho fatto fatica ad evitare la presenza umana, non c’era praticamente nessuno su questa piacevolissima passeggiata che conduce al centro di Sidney. Il cielo non è più azzurro come in luglio, ma rimane un luogo piacevole per riflettere sulla bellezza del mare e per rilassarsi.

IMG_20140921_114857

All’orizzonte si perfilano le isole dell’archipelago che ci separano dagli Stati Uniti. Da qui si può prendere il traghetto per arrivare ad Anacortes e da lì raggiungere la terra ferma, Seattle e lo stato di Washington. Viene voglia di viaggiare, di andare da un’isola all’altra, di abbandonare la routine quotidiana, la razionalità del dovere e partire per un’avventura nuova in questa geografia caotica di isole, penisole, cale e fiordi.

IMG_20140921_114912

Basterebbe aver portato il passaporto per imabarcarsi sul traghetto e partire verso altri porti, cullati dall’azzurro delle acque calme e il verde intenso delle conifere. La fantasia spazia e immagina come potrebbe essere la vita su isole più piccole e selvagge, dove molti decidono di andare in pensione per allontanarsi dallo stress della vita postmoderna. L’immaginazione da colore ad atmosfere decisamente nordiche, dove tutto è pace, silenzio e voluta solitudine. Siamo solo a tre kilometri dal centro del paesino, dove troveremo turisti e pensionati locali.

IMG_20140921_115228

Il profilo delle isolette si confonde e la luce si stempera all’orizzonte. Vorrei che l’estate non finisse mai. Che questa luce ci accompagnasse nei mesi autunnali, ma so che si tratta del canto del cigno. Respiro l’aroma del mare, i profumi delle erbe selvatiche, finocchio, rosmarino, rosa canina, che costeggiano la spiaggia.

All’improvviso appare un melo abbarbicato su uno scoglio. Mi sorprendono i colori delle mele rosse e dei rami che si protendono verso il mare, in un’anfratto difficilmente raggiungibile dagli esseri umani.

IMG_20140921_121355

La zona è impervia, la costa si è fatta rocciosa, appaiono piccole scogliere a strapiombo sul mare; le mele aggiungono una nota di colore al paesaggio.

IMG_20140921_121405

Giriamo l’angolo e ci troviamo in prossimità del centro. I turisti si mescolano con la popolazione locale, in gran parte di origine britannica.

Non sono la sola a scrutare l’orizzonte…

IMG_20140921_132013

Annunci

Passeggiata mattutina

IMG_20140918_093816

Il cielo era plumbeo, l’estate sembrava averci detto addio, l’atmosfera intorno a noi invitava alla calma e alla riflessione. Una giornata normale a queste latitudini dove se non piove si può dire che faccia già bel tempo. Cammino scrutando il cielo, affascinata dalle nuvole che si rincorrono, e anche un po’ preoccupata perché sono uscita senza ombrello e senza impermeabile.  Mi avvio verso la spiaggia insieme a qualche quadrupede intrepido che si diverte con ramoscelli e frisbee.

La bassa marea non è ancora arrivata e la striscia di sabbia che emerge dalle onde si contende il privilegio di ospitare tronchi d’albero e alghe, il famoso kelp di cui vi avevo già parlato.

IMG_20140918_093328Potrebbe sembrare una discarica di tubi di gomma, ma in realtà è una spiaggetta metropolitana a due passi dal ponte in cui attraccano le navi da crociera. I tronchi levigati dalle acque ricordano il fiorente commercio del legno e le mareggiate che li hanno portati a riva. Il mare acquisisce un colore plumbeo che riprende le tonalità delle rocce e della ghiaia. Mi avvio sul pontile per una passeggiata panoramica.

IMG_20140918_093343

In lontananza si scorge la terra fema. Le vette dei monti emergono dalle nuvole e ci ricordano che non siamo poi così lontani dagli Stati Uniti. Le magnifiche Olympic Mountain ci circondano. Un altro giorno riusciremo a vederle meglio.

IMG_20140918_093431

Le nuvole scendono a livello del mare, non si capisce se uscirà il sole o se inizierà a piovere. Lo spiro salino mi riporta alla mia amata Liguria, respiro con piacere l’odore della salsedine e l’umidità di questa giornata di settembre.

IMG_20140918_093443Volgendo lo sguardo verso la passeggiata noto come si apre un varco tra le nuvole.

IMG_20140918_093824

La geografia di questa zona è complessa, in lontananza scorgiamo diversi promontori che si susseguono verso Sooke.

Il mare sembra avere un aspetto poco invitante.

IMG_20140918_093612

Solo il kelp sembra trovarsi a suo agio. Qui la temperatura è troppo bassa per poter fare il bagno, a meno che non ci si armi di muta e di molto coraggio, due elementi che non mi si addicono. Vista la fatica che faccio con i jeans, non immagino la lotta per infilarsi in una muta di gomma e il dolore del contatto con l’acqua. Meglio guardarla da lontano.

IMG_20140918_093520

Sembra aprirsi uno spiraglio tra la coltre di nubi.

IMG_20140918_093835

Buona giornata a tutti.

Vestite per un mondo a misura d’uomo

Apro Twitter per vedere cosa si dice delle decisioni del governo riguardo alla situazione della pubblica istruzione in British Columbia e mi colpisce il riferimento a un articolo apparso sul quotidiano spagnolo ABC intitolato “Vestidas para mandar”. Clicco il link e dopo alcuni tentativi giungo all’articolo completo. Immagino che la giornalista di turno al ritorno dalle vacanze si dedichi ad analizzare il look delle ministre locali.

http://abcblogs.abc.es/laboratorio-de-estilo/2014/09/07/vestidas-para-mandar/

Si sa che quotidiani e tabloid nostrani e spagnoli hanno l’abitudine di dedicare numerose pagine alla moda delle donne che occupano posti di responsabilità all’interno dell’amministrazione pubblica, perché possiamo aver acquisito uguali diritti davanti alla legge, ma non davanti all’obbiettivo di una macchina fotografica o da presa. Nel mirino dei media la donna non cessa di essere oggetto di un interesse del tutto sessista che si concentra sull’apparenza, il look appunto, per sottolineare, in questo caso, le tendenze della moda. Non sorprende che a perpetrare il machismo imperante sia uno stuolo di giornaliste, molto attente a sottolineare le qualità estetiche delle politiche.

Ricordiamo tutti le foto di Carla Bruni durante gli anni passati all’Eliseo, durante le visite ufficiali in Spagna e la “competizione” tra la prima dama francese e l’allora principessa Letizia. Guerra di fondoschiena, per dimostrare che nonostante tutti i passi in avanti e le conquiste legali, quando entriamo nello spazio pubblico lo facciamo sempre come corpi, prima ancora che come esseri razionali.

Le legislature finiscono, le urne sanciscono la vittoria di nuovi schieramenti politici, i governi cadono, le coalizioni si rinventano, ma le abitudini non cambiano. Il lupo perde il pelo, ma non il vizio e così, nonostante cambi il colore dei partiti al potere, l’atteggiamento della stampa di dimostra coerente nel suo atteggiamento nei confronti della “femminilità” di coloro che, cromosomi a parte, si occupano della res publica.

Mi concentro sull’articolo dell’ABC e riconosco immediatamente un volto noto, Maria Elena Boschi. E’ lei ad aprire la galleria di fotografie di politiche apprezzate per la bellezza e lo stile. Nelle didascalie veniamo a sapere poco della traiettoria intellettuale di queste donne alle quali sono affidate scelte importanti per il futuro dei singoli paesi, ma ci vengono comunicati dati “significativi” per identificare lo stile di ciascuna, senza dimenticare i commenti sessisti di Berlusconi nel caso della nostra ministra che appare in compagnia della collega francese di origine marocchina Najat Vallaud-Belkacem, di cui si sottolinea il look “moderno”, nonostante il paese d’origine, per poi passare alla danese Helle Throning-Schmidt, soprannominata Helle Gucci, che suscitò la gelosia di Michelle Obama durante la visita oltreoceano e, per finire, dalla spagnola María Dolores de Cospedal. Della segretaria del Partido Popular, che governa con esiti disastrosi il paese iberico, si menziona non solo la bellezza, ma anche l’intelligenza, in modo che i suoi elettori non dimentichino le qualità di colei che in mezzo a innumerevoli scandali si mantiene ferma alla giuda del partito che sta portando il paese sull’orlo del baratro. Mentre la Spagna fa i conti con la recessione, con un elevatissimo tasso di disoccupazione, con lo smantellamento del Welfare e la privatizzazione della sanità e della scuola, ciò che importa sottolineare in una domenica di fine estate è che qualcosa non cambia sotto il cielo delle democrazie occidentali: le donne resteranno femmine, si continuerà a parlare di loro perché hanno un effetto mozzafiato sul pubblico maschile. Così prendiamo due piccioni con una fava: ribadiamo che le donne che sono sempre e comunque corpi e facciamo in modo che le lettrici si sentano spronate a seguire l’esempio di queste donne di successo e si dedichino a farsi belle e non a pensare come si possa cambiare un mondo che continua ad essere a misura d’uomo!

Psicofármacos Parodia: Havidol, Indolebant, Keledén, Mesudalapolla, Meimportauncarajo, Fukitol, Progenitorivox, Panexa, Proloxin, Despondex, Faxil

Psiquiatría NET

Hay multitud de psicofármacos milagro en internet con promesas curalotodo.

Los castizos Hispanos

Keledén

Una pastilla de Keledén al dia y… di adiós a tus preocupaciones

Mesudalapolla

– ¿ Tu compañero de curro es gilipollas ?

– ¿ Estas hasta los huevos de reuniones ?

– ¿ Los sindicatos te tienen loco ?

¿ No aguantas mas a tu mujer ?

No te preocupes ya esta aqui el nuevo farmaco que te ayudara a soportar todo el estres diario.

Pruebalo y veras mano de santo

Meimportauncarajo

Los Anglosajones

Havidol

INFORMACIÓN IMPORTANTE DE SEGURIDAD

Los problemas pueden evitarse si se toma HAVIDOL sólo cuando sean capaces de beneficiarse inmediatamente de sus efectos. Para beneficiarse plenamente los pacientes de HAVIDOL se anima a participar en actividades que requieren actividad mental,  mejor de carácter excepcional con la coordinación del  consumo del producto. HAVIDOL no es para usted  usted  si dejó bruscamente la…

View original post 1.913 altre parole

In onda

Dopo una settimana di intenso lavoro in difesa dell’istruzione pubblica, la nostra petizione ha raggiunto oltre 3500 genitori. Una delle radio locali, CFax news ci ha intervistato questa mattina. Ecco il link per chi voglia ascoltarlo

Inizia al minuto 34. Io sono la seconda persona che parla. Buon ascolto e buon anno scolastico a tutti.

Domani si va in onda

Mentre gli alberi si tingono di rosso, il clima cambia riflette l’arrivo della stagione scolastica. L’aria si fa più fresca, le giornate si accorciano, il calendario scolastico indica che sia giunta l’ora di tornare in classe, ma quest’anno in tutta la provincia le lezioni sono sospese. Le trattative tra il sindacato della scuola e il governo si sono concluse con un nulla di fatto.  La nostra petizione ha raggiunto ben oltre 3000 firme e domani verrò intervistata da una radio locale. Domani si va in onda!