Fisherman’s Wharf, le case galleggianti di Victoria, BC

Oggi faccio poca strada, appena due passi, e vi porto a visitare un posticino molto pittoresco, Fisherman’s Wharf, il villaggio galleggiante dove convivono normali cittadini, turisti e pescatori. Circondato da un parco lussureggiante, tra lavanda, rosmarino e carciofi ecco l’entrata del villaggio.

Immagine

 

Godiamoci i colori e gli aromi di quest’estate mite e rechiamoci al porto a scoprire il fascino delle case galleggianti, autentiche opere d’arte. I loro proprietari si sono sbizzarriti per creare dimore uniche, tutte cullate dalle placide onde del porticciolo.

Immagine

Questa è la mia casetta preferita, tutta colorata e impreziosita da particolari eccentrici. Ci da il benvenuto uno schiaccianoci gigante, custode della posta. Tutto intorno piante e decorazioni creano un’atmosfera magica. Chissà chi avrà la fortuna di abitare in posto così pittoresco. 

Anche i vicini si sono dati da fare per creare delle dimore uniche, dando sfogo alla fantasia e ai colori. Giallo, blue, viola, rosso, un arcobaleno di tinte sgargianti crea un panorama davvero ridente che nei lunghi mesi invernali contrasta con il grigiore del cielo.

Immagine

Fiori all’entrata e motoscafo per andare a fare un giro per le isole.

I vicini, invece, hanno reso omaggio ad un carissimo personaggio della letteratura per l’infanzia, Curious George, la simpatica scimmietta sempre pronta a cacciarsi nei guai. Eccola lì che si dondola sul fianco della casa.

Immagine

Colori tropicali, canoe e barche di tutti i generi. La fantasia non manca in questa parte del Canada. 

Vi piace la vita comoda? Perché non andare in centro in taxi. Non c’è che l’imbarazzo della scelta. Arrivo all’ora di punta e ne trovo ben due pronti a ripartire.Immagine

Fanno la spola tra questo porticciolo e il centro, passano con la frequenza degli autobus, fanno scalo in diverse insenature, vicino agli hotel e alle residenze private. Non c’è che l’imbarazzo della scelta. E io scelgo quello giallo. Bello vero?

Immagine

 

Fa manovra velocemente tra le casette e si allontana nella baia. Tenetevi forte perché su questi mezzi di trasporto non si chiudono mai le porte. 

Immagine

L’altra sponda non è lontana. Indugiamo ancora un po’, guardiamoci intorno e vediamo che altre sorprese ci riserva quest’angolo di mondo.

Immagine

Tra Seattle e Vancouver ci imbattiamo in una miriade di isole, insenature e fiordi. Alcune isole sono più impervie, altre hanno mantenuto intatto il fascino naturale. Come raggiungerle? Facile, in canoa, in barca a vela o a motore. Dipende dai gusti. Da qui si organizzano gite alle isole nella zona e, per i più avventurosi, escursioni ecologiche per avvistare le balene in mare aperto. Pronti per mettere la tuta impermeabile e salpare per un’avventura avvincente in contatto con la natura, con cetacei, foche e orche?

Guardate cosa propone quest’agenzia.

Immagine 

Si pagoda, da soli o in compagnia e dopo un paio di ore di navigazione si torna soddisfatti alla base. Provare per credere.

 

In questo ecosistema è importante mantenere l’equilibrio tra natura e attività umane. Ce lo ricordano i residenti di questo cottage con una maglietta appesa su una sedia fuori dall’uscio. Non buttate le medicine scadute nella spazzatura, non gettatele nell’acqua!ImmagineI

 

Il sole sta per tramontare sulla baia, le ombre si distendono, si conclude un’altra giornata sull’isola dei tesori.

 

Annunci

5 thoughts on “Fisherman’s Wharf, le case galleggianti di Victoria, BC

  1. Vivi in un posto bellissimo, sono veramente caratteristiche queste casette sull’acqua, la seconda blu e bianca mi piace in maniera particolare! E quel giro a vedere i cetacei da vicino…wow 🙂
    Brava Marina, mi piace andare alla scoperta del Canada! Baci!

  2. Ma ci abitano stabilmente in quelle casette? Non ti viene il mal di mare quando vai dalla cucina al salotto? Io, comunque sceglierei quella del George… Brava Puppi, Attendiamo altre numerose puntate!

  3. Alcuni ci abitano stabilmente. Che ne so, magari chi ha la labirintite ci si trova bene. Io avrei la sensazione di essere sempre ubriaca, ma forse con qualche gotto si può sopportare, tanto qui si trinca alla grande. Però sono carine, almeno dall’esterno.

  4. Pingback: Ritorno a Fisherman’s Wharf | insonniamarina

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...